Poi la porta si spalancò. Ed entrò q... | AforismiCitazioni.it

Frase di Charles Bukowski

Leggi tutte le frasi di Charles Bukowski

Poi la porta si spalancò. Ed entrò quella donna. Tutto quello che posso dirvi è che ci sono miliardi di donne, sulla terra, giusto? Certune sono passabili. La maggior parte sono abbastanza belline, ma ogni tanto la natura fa uno scherzo, mette insieme una donna speciale, incredibile. Cioè, guardi e non ci puoi credere. Tutto è un movimento ondulatorio perfetto, come l'argento vivo, come un serpente, vedi una caviglia, un gomito, un seno, un ginocchio, e tutto si fonde in un insieme gigantesco, provocante, con magnifici occhi sorridenti, bocca leggermente piegata in giù, labbra atteggiate in modo che sembrano scoppiare in una risata alla tua sensazione di impotenza. E sanno vestirsi, e i loro lunghi capelli incendiano l'aria. Troppo di tutto, accidenti.

Commenta questa frase

Commenta

Cerca frasi, autori, film, etc...

Charles Bukowski su Amazon

Altre frasi di Charles Bukowski

Frasi di Charles Bukowski
Henry Charles "Hank" Bukowski Jr., nato Heinrich Karl Bukowski (IPA: [buːˈkɒfski]), noto anche con lo pseudonimo di Henry Chinaski, suo alter ego letterario (Andernach, 16 agosto 1920 – Los Angeles, 9 marzo 1994), è stato un poeta e scrittore statunitense.

Vai alla lista completa









Categorie e Frasi correlate










Partecipa alle ultime discussioni

Scritto da Fede
Il 03/02/2023 alle ore 09:18
In risposta al commento di Pao
Scritto da Pao
Il 02/02/2023 alle ore 11:33
Come sei arrivato a questa originale conclusione? La tua ipotesi non si regge su nulla, non serve pronunciare l'avverbio "chiaramente" per illudersi di poter supportare una qualsiasi fantasia. Per smentire l'idea errata che ti sei fatto, basta ricordare che le persone ritenute fra le più intelligenti che hanno poggiato piede su questo pianeta (Dostoevskij compreso) hanno lasciato di sé il ricordo di una grande umanità e pacatezza. Anche Einstein è stato una brava persona, giusto per ricordare anche lui. Ad oscillare fra crudeltà e bontà non sono le specie intelligenti, ma le menti .

Un animale agisce per istinto, è nella sua natura comportarsi nel modo in cui si comporta, non può farne a meno. Un uomo, invece, non agisce per istinto, o almeno quasi mai, quasi sempre è governato dalla ragione, le sue azioni sono quindi frutto di scelte ragionate e consapevoli, nel bene o nel male. Da qui il mio commento iniziale, più una specie è intelligente e meno agisce per istinto, di conseguenza il suo ragionamento potrà portarlo a compiere atti di estrema bontà o malvagità. Per es Hitler ha scelto consapevolmente di essere crudele (e non era affatto stupido, anzi…), mentre Martin Luther King di essere buono, battendosi per l’eliminazione di ogni discriminazione razziale, questi estremi di bontà e crudeltà negli animali non li troverai mai, semplicemente perchè essendo specie molto meno intelligenti di noi, agiscono per istinto.


Scritto da Maruska Forte
Il 02/02/2023 alle ore 21:18
Ma allora, se il vino è la poesia della terra, cosa sarebbe una birra? Una filastrocca forse? 🍻☺️


Scritto da Utente anonimo
Il 02/02/2023 alle ore 09:39
Oltre un omaggio a un buon bicchiere di vino, potrebbe essere un invito a liberare e riempire la mente continuamente.



Registrati su AforismiCitazioni.it

La registrazione è gratuita e ti permette di lasciare i tuoi commenti sotto alle frasi, partecipare alle discussioni già avviate e inviare i tuoi aforismi alla redazione.
Registrati adesso

Dal Blog



Copyright "AforismiCitazioni.it" 2012/2023 - Contatti | Feedback | Privacy
Tutti i diritti sui testi contenuti nel sito sono di proprietà dei rispettivi autori.