4 bugie che continui a dirti quando hai paura di fare qualcosa

Quando è stata l’ultima volta che hai lasciato che la paura avesse la meglio su di te? Che lo vogliamo ammettere o meno, la paura ci impedisce di fare molte delle cose che sappiamo che dovremmo davvero fare per raggiungere i nostri obiettivi. La paura è particolarmente dannosa per gli imprenditori (leggi “imprenditori”) che vogliono lanciare il loro primo grande progetto.

Con questo in mente, ho pensato di condividere con te quattro bugie che le persone tendono a dire a se stesse quando escogitano ragioni per NON fare qualcosa. Se tutto va bene, denunciando queste bugie per quello che sono, puoi iniziare il tuo prossimo grande progetto senza troppi ritardi o frustrazioni.

Ecco le 4 bugie che continui a dirti quando hai paura di fare qualcosa :

1 . Non sono pronto per farlo

La paura è un grosso ostacolo per molti imprenditori o uomini d’affari in fase iniziale quando iniziano a pianificare e costruire le loro prime iniziative. Senza rinforzo positivo, molte persone possono essere paralizzate da quella paura e alcune non lanciano mai il loro prodotto o servizio a causa di quella paura.

Hanno paura che ciò che hanno da vendere non vada bene e non hanno la fiducia in se stessi per superare il disagio e farlo comunque. Ma ho una notizia per te, sei pronto.

Il disagio fa parte del processo e fa parte del viaggio. Probabilmente fallirai o incontrerai alcune difficoltà, ma senza un’azione regolare non otterrai nulla. Un’azione regolare è fondamentale, quindi stabilisci delle scadenze per te stesso e mettiti al lavoro.

“Lo slancio genera slancio e il modo migliore per iniziare è iniziare”. – Gil Penchina

2 . Ho così tante idee, ma dovrei aspettare di averne una abbastanza buona da perseguire

Un’altra grande barriera all’ingresso per molti giovani imprenditori è sapere dove concentrare il loro tempo, denaro ed energia. Alla maggior parte degli imprenditori non mancano le buone idee, ma sapere su quali aree concentrare i propri sforzi è fondamentale se vogliono davvero avere successo. Un tuttofare non è padrone di nessuno.

Invece di evitare di scegliere un percorso e cercare di destreggiarsi tra tre o quattro idee, restringe la tua idea a una nicchia e mantienila per un certo periodo di tempo per capire se puoi ottenere trazione con quell’idea. Quando dico trazione, intendo l’interesse del mercato.

Se puoi chiedere a un segmento sufficientemente ampio del mercato il suo interesse per un determinato argomento e se esprimono interesse per quell’argomento (anche senza acquistare), dovresti considerare quella prova di convalida del mercato.

Trovare e selezionare una nicchia è anche un’arte in sé e per sé, ma non impossibile da insegnare. Dovresti fondere il tuo attuale set di abilità (o trovare qualcosa che puoi facilmente imparare) con ciò per cui c’è una domanda del mercato e ciò che ti interessa. Una volta trovato qualcosa che si sovrappone in queste tre aree, troverai una nicchia redditizia per te stesso.

3 . Questo è già stato creato, non dovrei preoccuparmi di produrre un’altra cosa di cui le persone non hanno bisogno

Un altro problema che le persone devono affrontare quando prendono in considerazione l’idea di avviare un’attività in proprio è imparare a vendere , non solo ad altre persone, ma a se stesse. È probabile che se hai un’idea per un prodotto, può essere commercializzato e venduto in modo efficace e fornirà un certo valore a coloro che lo utilizzano.

Sfortunatamente, molte persone hanno un’immagine di sé molto bassa delle proprie capacità e conoscenze e se ciò che hanno avrà o meno valore per gli altri.

Il dialogo interiore negativo può avere una forte influenza sul successo della tua attività futura, quindi fai attenzione alla sua influenza su di te e alla frequenza con cui ti ritrovi a scivolare in questa mentalità.

Un modo per uscire da questa mentalità è pensare meno a te stesso e di più al cliente. Prendi l’abitudine di pensare meno a quali abilità hai (o quali abilità ti mancano) e pensa invece al mercato e ai bisogni di quelle persone.

Quando decidi di risolvere i problemi delle persone, sei entrato in una modalità di servizio disinteressato, che alla fine è molto più redditizio che sederti sul sedere a provare compassione per te stesso. Strano vero?

“Il modo migliore per vendere te stesso agli altri è prima di tutto vendere gli altri a te stesso.” – Colle Napoleone

4 . È troppo tardi per iniziare a lavorare su questo oggi, ricomincerò da zero domattina

Tutti sanno che le prime ore del mattino tendono ad essere le più produttive. Con questo in mente, ha senso iniziare la giornata con i compiti che saranno i più impegnativi, seguiti da quelli che forse sono più divertenti o meno monotoni. Tuttavia, questo non funzionerà per alcune persone.

A volte è difficile svegliarsi per prima cosa al mattino. Forse sei rimasto fuori a festeggiare troppo la scorsa notte, o sei stato tenuto a guardare Netflix. Forse sei andato a letto a un’ora ragionevole, ma non sei una persona mattiniera. In ogni caso, non pensare di dover lasciare che tutti i pezzi cadano nel posto giusto al momento giusto.

Iniziare ora è sempre meglio che aspettare. Certo, potresti non inviare un cliente consegnabile a qualcuno alle 2 del mattino, ma se sei sveglio e sveglio e in grado di mettere insieme due frasi o dedicare 15 minuti alla ricerca di un determinato argomento, fallo. Fare anche piccoli progressi nel tempo può portare a un successo duraturo.

Qualunque cosa tu finisca per dire a te stesso, comprendi che sei ancora responsabile delle tue azioni. Forse ancora più importante, sei responsabile della tua inazione. Di quale inazione sarai responsabile se decidi di credere alle bugie che dici a te stesso regolarmente?

Come potrebbe la tua vita essere diversa se decidessi, a partire da oggi, di non accettare un no come risposta? Io per primo, mi piacerebbe vedere cosa fa il nuovo che fa con quel potere.

Come fai a rimetterti in carreggiata quando hai paura di fare qualcosa? Facci sapere i tuoi pensieri qui sotto!

Commenta questo articolo