Giornata mondiale contro il lavoro minorile 2021: Citazioni e slogan da condividere

Giornata mondiale contro il lavoro minorile: Oggi è una grande opportunità per aumentare la consapevolezza nei quartieri di tutto il mondo per fermare il lavoro minorile.

Oggi è la giornata mondiale contro il lavoro minorile. Dopo 20 anni, per la prima volta, una statistica allarmante ha detto al mondo che dobbiamo agire ora per fermare il lavoro minorile. In vista della Giornata mondiale contro il lavoro minorile, un rapporto dell’UNICEF e dell’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) ha detto che il numero di bambini nel lavoro minorile è salito a 160 milioni nel mondo – un aumento di 8,4 milioni di bambini negli ultimi quattro anni. La pandemia COVID-19 ha spinto milioni di persone sull’orlo della povertà e il lavoro minorile è direttamente collegato ad essa. Il tema della Giornata mondiale contro il lavoro minorile di quest’anno è: “Agisci ora: metti fine al lavoro minorile”.

Giornata mondiale contro il lavoro minorile: Citazioni da condividere per sensibilizzare contro il lavoro minorile

“Se non ora, quando? Se non tu, chi? Se saremo in grado di rispondere a queste domande fondamentali, allora forse potremo cancellare la macchia della schiavitù umana”
– Kailash Satyarthi

“Il lavoro minorile e la povertà sono inevitabilmente legati e se si continua a usare il lavoro dei bambini come cura per la malattia sociale della povertà, si avrà sia la povertà che il lavoro minorile fino alla fine dei tempi”
– Grace Abbott

“Non c’è niente di più soddisfacente che vedere un bambino felice e sorridente. Aiuto sempre in ogni modo possibile, anche solo firmando un autografo. Il sorriso di un bambino vale più di tutto il denaro del mondo”
– Lionel Messi

“Non si può regolare il lavoro minorile. Non si può regolare la schiavitù. Alcune cose sono semplicemente sbagliate”
– Michael Moore

Il lavoro minorile

di Paula Benevene

Il testo affronta il tema del lavoro minorile in modo critico rispetto alle posizioni di chi vorrebbe eliminare del tutto la possibiltà di svolgere un’attività economica da parte di un ragazzo. La questione viene affrontata da diverse prospettive: normativo-legislativa, storica, psicologica, teorica, metodologica e delle politiche di intervento. L’ipotesi di fondo che muove il volume è che non tutte le esperienze lavorative siano da eliminare. Se lo sfruttamento e le occupazioni pericolose o dannose vanno combattute, tuttavia esistono forme di attività economiche che possono essere ritenute accettabili e che possono costituire per i ragazzi un’occasione di apprendimento e crescita, in termini di conquista di maggiore autonomia, senso di autostima, socializzazione economica. Da questo punto di vista, il lavoro degli adolescenti non va interpretato come un fenomeno patologico, che riguarda principalmente soggetti in situazione di disagio sociale o povertà, ma, al contrario, va visto come un’esperienza possibile (anche se non necessaria) per gli adolescenti di tutte le fasce sociali ed economiche, proprio per gli aspetti positivi che tale esperienza può offrire.

Giornata mondiale contro il lavoro minorile: 10 slogan da condividere

  1. Il lavoro minorile è un abuso di minori. Dite no al lavoro minorile.
  2. I bambini sono il nostro futuro, lasciali crescere
  3. Le mani dei bambini sono troppo piccole per lavorare
  4. Di’ al tuo vicino che il lavoro minorile è illegale.
  5. Il lavoro minorile è un crimine sociale
  6. L’istruzione è un loro diritto di nascita Metti fine al lavoro minorile
  7. Dai al bambino una matita, ma non un piatto da lavare
  8. Il lavoro minorile è una vergogna. Fermate il lavoro minorile.
  9. Lasciate che guadagnino conoscenza, non denaro.
  10. Dite no al lavoro minorile, sì all’istruzione.

Il capo dell’UNICEF, Henrietta H. Fore, in un messaggio sulla giornata contro il lavoro minorile ha detto: “Abbiamo visto il primo aumento del lavoro minorile in due decenni – con altri milioni a rischio a causa della pandemia COVID-19. Dobbiamo urgentemente invertire la rotta, in modo che le famiglie e i bambini non rimangano ulteriormente indietro. Mettiamo fine al lavoro minorile una volta per tutte”.

Commenta questo articolo